infanzia torricella - poppiscuola

Vai ai contenuti

Menu principale:

infanzia torricella

scuole

  La scuola dell'infanzia è situata presso Torricella, una località nella collina che declina verso Ponte a Poppi con all'orizzonte il Castello dei Conti Guidi. La scuola è raggiungibile in auto da via Panoramica (strada per Moggiona, Camaldoli...), a piedi attraverso un passaggio pedonale dalla stazione di Poppi.
 L’edificio si sviluppa su un unico piano ed è costituito da:
• tre aule
• spazio mensa con cucina adiacente
• atrio spazioso utilizzato per attività d’insieme
• un salone comune
• biblioteca
• laboratorio di informatica
• un giardino con giochi per l’infanzia
  Lungo tutta la parte posteriore dell'edificio, con accesso direttamente dalle aule, è attrezzato un giardino con giochi per l'infanzia.
La scuola dell'infanzia per l'a.s. 2014/15 è organizzata in 3 sezioni:
- sez. I : 29 bambini - Assegnazione docenti: Boschi Beatrice - Zetti Elisabetta
- sez. II : 29 bambini - Assegnazione docenti: Cassai Antonella- Ciarchi Sandra
- sez. III : 29 bambini - Assegnazione docenti: Andreani Manuela - Nassini Luciana
Ad ogni sezione sono assegnate due  insegnanti con orario di servizio di 25 ore settimanali per un tempo scuola complessivo di 40 ore settimanali. Le ore in compresenza  delle insegnanti consentono l’attuazione di lavori di gruppo in sezione, in intersezione tra le varie fasce di età, in attività laboratoriali ed altre attività specifiche.
 Nelle tre sezioni l'insegnamento della religione cattolica è affidato ad una insegnante esterna specializzata. Per i bambini che non si avvalgono dell'insegnamento della religione cattolica vengono proposte altre attività nello spazio multiuso (informatica, biblioteca...).
TEMPO SCUOLA  
Tempo scuola: 40 ore settimanali da lunedì a venerdì; è possibile optare per l'attività didattica solo antimeridiana (25 ore). Ogni settimana 1h e 30’ a sezione sono dedicati all’educazione della religione cattolica per
La scuola dell’infanzia ha come fine educativo lo sviluppo armonico e globale delle potenzialità di tutti i bambini che, in questa fase di vita si stanno avviando alla presa di coscienza di se stessi, degli altri e del mondo che li circonda. Nell’individuazione degli obiettivi generali e specifici sono prese in considerazione le Indicazioni Nazionali nei vari campi di esperienza. I percorsi metodologici si muoveranno sulla ricerca, sull’esplorazione, sul gioco e sulla convivenza.
Entrata: dalle 07:55 alle 9:30
Prima uscita: ore 12:00
dalle ore 13:00 alle 13:30
Seconda uscita: dalle ore 15:40 alle ore  16:00

FINALITA' E OBIETTIVI
1 – promuovere lo sviluppo dell’identità, ovvero imparare a stare bene e a sentirsi sicuri nell’affrontare nuove esperienze in un ambiente sociale allargato. Oltre ad imparare a conoscersi e a sentirsi riconosciuti come persona unica e irrepetibile, essa prevede la sperimentazione di diversi ruoli e diverse forme di identità: figlio, alunno, compagno, maschio, femmina, abitante di un territorio, appartenente ad una comunità.
2 - promuovere lo sviluppo dell’autonomia ovvero acquisire la capacità d’interpretare e governare il proprio corpo, partecipare alle varie attività nei vari contesti; aver fiducia in sé e fidarsi degli altri; realizzare le proprie attività senza scoraggiarsi; provare piacere nel fare da sé e saper chiedere aiuto; esprimere con diversi linguaggi i sentimenti e le emozioni; esplorare la realtà e comprendere le regole della vita quotidiana; partecipare alle negoziazioni e alle decisioni motivando le proprie opinioni, le proprie scelte e i propri comportamenti; assumere atteggiamenti sempre più responsabili.
3 - promuovere lo sviluppo della competenza ovvero imparare a riflettere sull’esperienza attraverso l’esplorazione, l’osservazione e l’esercizio al confronto; descrivere la propria esperienza e tradurla in tracce personali e condivise, rievocando, narrando e rappresentando fatti significativi; sviluppare l’attitudine a porre domande, riflettere, negoziare i significati.
4 - promuovere lo sviluppo della cittadinanza ovvero scoprire gli altri, i loro bisogni e la necessità di gestire i contrasti attraverso regole condivise, che si definiscono attraverso le relazioni, il dialogo, l’espressione del proprio pensiero, l’attenzione al punto di vista dell’altro, il primo riconoscimento dei diritti e dei doveri; significa porre le fondamenta di un abito democratico, eticamente orientato, aperto al futuro e rispettoso del rapporto uomo-natura.
MODALITA' E STRATEGIA EDUCATIVE
Lo sviluppo affettivo, cognitivo, linguistico, relazionale e psicomotorio del singolo bambino è seguito dalle insegnanti con modalità il più possibile individualizzato. Il confronto con i genitori è finalizzato al raggiungimento di uno sviluppo armonico e globale con l’obiettivo comune di aiutare il bambino a sviluppare tre tipi di sapere: il sapere, il saper fare, il saper essere. Una partnership educativa tra scuola e famiglia è fondata sulla condivisione dei valori e su una fattiva collaborazione delle parti nel reciproco rispetto delle competenze, dei ruoli e valori specifici. Il dialogo tra le parti e la condivisione di scelte e di strategie educative sono elementi efficaci e determinanti nell’affrontare insieme con responsabilità educativa le situazioni nei vari momenti.
ACCOGLIENZA
L’inserimento dei nuovi iscritti nella scuola dell’infanzia avviene rispettando criteri di gradualità dei tempi di frequenza nelle prime due settimane. Successivamente, caso per caso, la permanenza a scuola è prolungata fino a raggiungere l’orario completo. Il primo obiettivo è inserire gradualmente per integrare dando ai bambini tempi di osservazione, di ascolto, di cura, e spazi di identità, di movimento, di iniziativa, di autonomia e di relazione in un clima di fiducia, di sicurezza e di benessere. Ed ancora dare importanza alle routine con la loro valenza che va oltre le apparenze: arrivare a scuola, il saluto, la preparazione al momento del pranzo, il pranzo. Quello che ad un adulto può sembrare ripetitivo e scontato, per i bambini è percepito come un campo di azione piacevole e rassicurante, ricco di apprendimenti, a patto che venga posta la massima cura nella scelta e nella gestione dei tempi, degli spazi, degli oggetti e dei modi di vivere.


Responsabile del plesso Insegnante Andreani Manuela

TL 0575520011


Torna ai contenuti | Torna al menu